filtro polarizzatore come usarlo

Filtro Polarizzatore a Cosa Serve e Come Usarlo

Il polarizzatore è uno dei filtri più utilizzati in fotografia: in breve permette di eliminare i riflessi indesiderati dalla scena. Questa proprietà rende il filtro non riproducibile in post produzione, ma i suoi utilizzi sono molteplici, in molti campi fotografici. In questo articolo trattere come usarlo, l’effetto che applica nella nostro foto e i vari tipi che esistono. Rimandiamo a un altro articolo per approfondimenti su come funziona il filtro polarizzatore.

Come usare il filtro polarizzatore

L’utilizzo del filtro polarizzatore è molto intuitivo, montiamolo sulla lente frontale, oppure sull’anello adattatore se usiamo un holder come il NiSi V6 PRO, e poi ruotiamo il filtro stesso oppure attraverso l’apposita rotella presente sull’holder. Sia in live view che guardando nel mirino vedremo l’effetto sulla scena inquadrata cambiare a seconda della rotazione. Quando troviamo l’effetto che più ci aggrada possiamo scattare. Se usiamo il NiSi V6 possiamo anche montare fino a 3 filtri a lastra, come filtri ND per lunghe esposizioni, insieme a filtri GND per bilanciare il cielo.

polarizzatore filtro

Accorgimenti nell’utilizzo di un polarizzatore

Ovviamente come qualsiasi aspetto della fotografia è importante conoscere il proprio strumento e i suoi limiti. Il polarizzatore può rivelarsi un’arma a doppio taglio se non si presta attenzione con grandangoli spinti, controlliamo sempre che non si creino aloni fastidiosi dovuti ad una polarizzazione non omogenea, che è normale in ogni polarizzatore, anzi, utilizziamola a nostro piacimento. Ad esempio possiamo polarizzare solo il cielo o solo il primo piano. Come ogni accessorio che aggiunge un livello al nostro sistema ottico è importante puntare alla massima qualità, oltretutto i polarizzatori di bassa qualità raggiungono un livello di polarizzazione molto basso e possono introdurre flare oltre che ridurre la qualità complessiva dell’immagine. Se utilizziamo altri filtri, soprattutto ND, è importante tenere in considerazione la comodità sul campo, utilizzare filtri a lastra con apposito holder è più comodo e pratico.

Esempi di foto con polarizzatore

Passiamo ad esempi più pratici che mostrano a cosa serve effettivamente il polarizzatore. Ci concentreremo sulla fotografia paesaggistica ma non è solo questo l’unico campo in cui il polarizzatore è utile. Nello still life un polarizzatore può essere molto utile quando ci sono superfici riflettenti da fotografare, ad esempio un orologio da polso o dei gioielli. Anche nella ritrattistica ci sono situazioni in cui avere un polarizzatore a portata di mano può risultare utile, ad esempio per fotografare attraverso un vetro, il parabrezza di una macchina o semplicemente poter controllare i riflessi se troppo invadenti.

Il polarizzatore nella fotografia di paesaggio

La fotografia di paesaggio è molto probabilmente il genere fotografico dove il polarizzatore è più utilizzato, è bene mostrare subito un esempio molto esplicativo.

filtro polarizzatore come usarlofiltro polarizzatore cosa serve

Attenzione: tra le due foto è stato semplicemente aggiunto il polarizzatore e ruotato in modo da polarizzare la parte centrale alta del cielo. Non è stato fatto nessun altro tipo di modifica o aggiustamento e non è stato usato nessun altro filtro oltre al polarizzatore.

La differenza è palese, in questo scatto è evidente l’effetto di riduzione della foschia, luce riflessa dalla nebbia dell’orizzonte, che ha permesso di migliorare contrasto e leggibilità nelle alte luci semplicemente girando il filtro. Da questa foto è evidente anche una caratteristica spesso sottovalutata dei filtri polarizzatori, cioè la capacità di aumentare i riflessi oltre che eliminarli. In realtà essendo la polarizzazione selettiva, in questo caso agisce nel cielo, anche il riflesso nell’acqua guadagna intensità perché riflette un cielo molto più contrastato. Rimane a discrezione del fotografo polarizzare il primo piano o il cielo. NiSi offre diverse soluzioni per il fotografo che vuole utilizzare i filtri polarizzatori, nel kit dell’holder V6 è presente un filtro polarizzatore di alta qualità e tutto l’occorrente per utilizzare filtri ND e GND a lastra. Per una comparativa tra i 3 CPL NiSi (PRO, Landscape e Natural), clicca qui.

Differenze tra polarizzatore Standard PRO e Landscape NiSi

Il polarizzatore Landscape offre, rispetto al kit con polarizzatore standard PRO, due vantaggi principali:

  • pellicola polarizzante unica, con polarizzazione dichiarata del 99.5%!
  • trattamento esterno Nano Coating (NC), idrorepellente e oleofobico per una pulizia semplice e precisa

La maggiore polarizzazione fa si che il filtro Landscape incrementi leggermente la saturazione della foto, quantomeno nel canale dei blu. Un effetto del tutto normale dovuto alla pellicola polarizzante molto intensa. Per questo alcuni fotografi decidono di dotarsi di entrambi i tipi di polarizzatore. Trovate una recensione comparativa a cura di Francesco Gola. La recensione riguarda il polarizzatore Standard PRO e Landscape del V5 PRO, che sono del tutti simili in quanto a risultato ai polarizzatori circolari a vite o per NiSi V6.
Puoi scoprire di più sulle differenze tra CPL PRO (standard) e Landscape in questo articolo.

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi uno sconto benvenuto del 3% per un acquisto*!

Nessuno spam, promesso. Invieremo saltuariamente comunicazioni di promozioni, corsi fotografici, novità ed eventi NiSi.
*riceverai automaticamente il codice sconto all'email inserita, valido per un acquisto (non riutilizzabile e non cumulabile).